Italiano di nascita, europeo per scelta, cittadino del Mondo per vocazione, si definisce un “giurista prestato all’economia”.

Dopo una formazione a cavallo tra il diritto internazionale e l’economia dello sviluppo, si è da subito occupato di politiche europee e, in particolare, di programmi di finanziamento dell’Unione Europea per le imprese, i governi locali e gli enti del terzo settore in Italia e all’estero.

Ha operato come project manager in tutte le fasi di vita del progetto: dalla sua ideazione e analisi di fattibilità ex ante, all’elaborazione formale, dall’individuazione dei potenziali partner, alla gestione delle relazioni con gli stessi, dalla supervisione delle attività esecutive sul campo, alla redazione delle relazioni conclusive.

Ha seguito numerosi progetti tra Europa, America latina e Africa Sub-sahariana, sia in ambito profit che non-profit.

A ciò ha sempre affiancato una ricca attività come docente in importanti università italiane e straniere e di pubblicista su temi inerenti le relazioni internazionali, l’Europa e il project management.

È sposato con Alejandra e da alcuni anni si muove in sedia a rotelle, fattori questi che gli hanno offerto nuovi punti di vista per valutare la realtà.